SuperTuxKart, uno dei più famosi giochi ispirati a Mario Kart, sta per esser aggiornato con tante piccole novità e, se non volete aspettare, c’è un modo di provarlo in anteprima.

SuperTuxKart 1.2 porterà con se tanti miglioramenti rispetto all’ultima versione presentata l’inverno scorso, alcune delle quali non da sottovalutare.

Supporto controller migliorato

In primis ci sono stati tanti cambiamenti nel reparto dei gamepad, che ora diventano più dinamici con la possibilità di disconnettere o connettere gamepad con il gioco acceso.
Inoltre è stato introdotto il supporto all’uso di SDL2 per il mapping dei controller stessi, cosa che può risultare utile con controller Xbox e simili.

Nuovo tema!

La qualità visuale del gioco è stata un’altra area migliorata non di poco.
È stato aggiunto, infatti, un nuovo tema, che dovrebbe risultare più nitido e moderno. Usando le icone SVG, inoltre, la qualità dovrebbe risultare buona su qualunque risoluzione e display.

Migliorata portabilità in altre piattaforme

Con le novità introdotte in questa versione, in particolare SDL2, SuperTuxKart può essere portato su altri sistemi operativi. Se nella precedente versione, la 1.1, il gioco girava su un iPhone XS, nella 1.2 può girare anche su Haiku, come potete vedere nell’immagine sopra.

E altro ancora

Oltre ai miglioramenti citati prima, vengono aggiunte nuove modalità per la camera, in modo da impostare liberamente la visuale come il POV, l’angolo e la distanza. Infine viene aggiornato il kart dell’uccellino Pidgin.

Una cosa che invece rimane inalterata dentro SuperTuxKart è invece il numero dei tracciati che rimane uguale alla verisone precedente.

Ricapitolando, è stato anche migliorato il supporto multiplayer, e sono state aggiunte nuove impostazioni nel gioco stesso, oltre a sistemare bug e crash vari.

Come provare la nuova versione RC di SuperTuxKart

Se siete utenti di Ubuntu, potete provarlo usando una semplice repository esterna.

sudo add-apt-repository ppa:stk/dev && sudo apt upgrade && sudo apt install supertuxkart

Se, invece, usate altre distrubuzioni GNU/Linux oppure Windows, macOS o Android, potete usufruire della build RC su Sourceforge.

Voi cosa ne pensate di questa release? Fateci sapere sotto nei nostri commenti le vostre opinioni e esperienze 😉