Microsoft si è sempre interessata a Linux, riuscendo addirittura a creare un sottosistema dedicato all’interno di Windows (WSL, Windows Subsystem for Linux), permettendo agli utenti di usufruire di tutte le funzionalità inedite del sistema open source più famoso al mondo. In particolare, possiamo persino installare Ubuntu con una semplice ricerca nel Microsoft Store. Ma basta pensare al passato e piuttosto parliamo del presente: WLinux

Un annuncio inaspettato

Annunciato pochi giorni fa, WLinux è la nuova distribuzione Linux derivata da Debian ottimizzata per gli utenti WSL. Sviluppata da Whitewater Foundry, la distro é specificamente dedicata agli sviluppatori che desiderano un ambiente Linux rapido ed efficiente. Tanto di cappello, peccato per una caratteristica che vi farà molto probabilmente storcere il naso: il prezzo. Eh sì, la distro si può trovare nel Microsoft Store al prezzo base di $20 (con un periodo di prova di una settimana a $10).

Altre migliorie degne di nota

Con la versione 1809 di Windows 10, WSL espande il catalogo di distro supportate, tra cui troviamo Debian, Kali Linux, ecc. Inoltre bisogna segnalare l’aggiornamento a 18.04 della versione Microsoft Store di Ubuntu, che ora supporta le macchine con processori ARM. Infine, è possibile aprire un terminale Linux in una cartella a nostra scelta premendo la combinazione di tasti SHIFT + Tasto destro del mouse e selezionare la voce “Apri terminale Linux qui“.

Pensate che questo WLinux possa convincere agli sviluppatori di utilizzare Windows 10? Ha senso mettere un prezzo a una distro, anche se è per Windows? Diccelo nei commenti qui sotto!

E ricordati di seguirci su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram per non perdere gli ultimi articoli di OpenSlime 1f609 - WLinux, la distro a pagamento di Microsoft