Fedora 30 è disponibile ora al download!

Da oggi è possibile scaricare Fedora 30, ma attenzione se avete una edizione diversa rispetto alla solita Workstation.

0

Da oggi è possibile scaricare Fedora 30, ma attenzione se avete una edizione diversa rispetto alla solita Workstation.

Infatti con la nuova versione, le varianti Cloud e Server di Fedora si sono unite in “Fedora, Server Edition”, così come Fedora CoreOS sostituirà l’edizione Fedora Atomic.

Fedora Workstation supporta ora GNOME 3.32 e non solo. Potete vedere tutti i cambiamenti fatti in Fedora 30 belli riassunti QUA.

Novità di Fedora Server sono i Linux System Roles, una raccolta di ruoli e moduli eseguiti da Ansible per assistere gli amministratori Linux nella configurazione dei comuni sottosistemi GNU/Linux.

Come sempre, grazie alle migliaia di persone che hanno contribuito in qualche modo al Fedora Project in questo ciclo di rilascio, e agli eroi di Fedora che hanno contribuito a far uscire questa release nei tempi previsti, anche con tanto altro in corso.

– Matthew Miller

Alcune delle modifiche più importanti di questa release, tratte dal nostro articolo, sono:

  • Il grande cambiamento sta nell’aggiunta di DeepinDE come DE ufficiale, insieme a Pantheon Desktop.
  • DNF riceve inoltre un nuovo formato per la compressione dei suoi pacchetti, chiamato zchunk, che insieme a xz e gzip, scaricherà solo le differenze tra le copie precedenti dei metadati e la versione corrente.
  • Se avete Fedora 29, avrete sicuramente notato che quando accendete la vostra macchina, lo schermo continua a spegnersi e accendersi. Bene, in questa nuova release, il boot è diventato graficamente più morbido, togliendo di mezzo questo fastidioso problema.

Potete scaricare l’ultima versione di Fedora Workstation con questo bel bottone verde-slime qui sotto:

Download Fedora Workstation 30

Per avere più informazioni su tutto questo aggiornamento, potete rivolgervi a questa pagina, che racchiude TUTTI i cambiamenti che verranno fatti. Per una versione più leggibile, cliccate qua.

Cosa ne pensate di questo aggiornamento? Vi ricordo che potete dire la vostra qui sotto nei commenti e, se volete rimanere aggiornati con le nostre news, di seguirci su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram.