Il 7 agosto sembrerebbe essere davvero una grande giornata per la community Linux e i driver open source grazie a due parole, Nvidia e Github.

Nvidia non è un nome che viene spesso in mente parlando di open source ma, ieri, su Github ha rilasciato alcune documentazioni di interfaccia hardware GPU, disponibili a tutti, liberamente.

Ciò è molto importante per lo sviluppo di Nouveau, il driver open source di terze parti per le schede grafiche Nvidia su Linux, portato avanti attraverso un break-down dei driver ufficiali.

La citazione diretta che ha inviato NVIDIA a Phoronix.com in una mail, dice:

“Nvidia ha rilasciato pubblicamente sotto licenza MIT porzioni di documentazione dell’interfaccia hardawre  delle loro GPU. Questo è ancora un Work in Progress; non tutto è ancora stato pubblicato”

Questo è un lavoro di tanti anni che adesso, sotto la licenza MIT, è disponibile su Github.

La documentazione non è però tutt’ora completa e si riferisce principalmente alle generazioni Maxwell, Pascal, Volta e Kepler delle schede grafiche Nvidia mentre le generazioni più recenti restano ancora come un lavoro non finito.

Nvidia ha rilasciato pochissima documentazione durante gli anni e bisogna ritornare addirittura al 2013 per ritrovare le poche promesse di rilascio e supporto maggiore nell’area open source fatte durante XDC2013. Questo quindi è un grande primo passo, e soprattutto la prima volta che Nvidia rilascia una documentazione organizzata sotto un unico “spazio”.

Nelle repo oggi stesso si trovano le documentazioni sulle tabelle BIOS, blocchi di controllo del dispositivo, il processo di inizializzazione, le sicurezze legate al Falcon engine, istruzioni di clock di memoria e molto altro ancora a riguardo del funzionamento delle loro schede grafiche…

Possiamo dire quindi, che forse, Nvidia fino in fondo, non ha poi del tutto dimenticato il supporto open source.

E voi? Cosa ne pensate?
Vi ricordo che potete dire la vostra qui sotto nei commenti e, se volete rimanere aggiornati con le nostre news, di seguirci su Twitter e sul nostro canale Telegram.