Questo aggiornamento di ElementaryOS porta tante novità e altrettante migliorie come il supporto nativo a Flatpak, l’AppCenter velocizzato e molti altri aggiornamenti mirati a rifinire la UI del sistema.

L’aggiornamento Hera, inoltre, porta il kernel Linux alla versione 5.0, grazie al recente aggiornamento degli stack di abilitazione hardware presenti su Ubuntu LTS.

Che novità porta Hera?

La maggior parte delle modifiche offerte nell’aggiornamento alla versione 5.1 non sono strettamente nuove, in quanto sono state ripetutamente applicate tramite aggiornamenti software. Tuttavia la quantità di aggiornamenti è tale da definire una nuova versione, con un’immagine ISO scaricabile dal sito. Un po’ come le point release di Ubuntu, per intenderci.

Qui una panoramica sulle novità introdotte nella versione 5.1 di Elementary:

  • Nuova schermmata di benvenuto
  • Supporto per Flatpak
  • Greeter riprogettato (la schermata di accesso)
  • Miglioramenti a varie impostazioni di sistema
  • Aggiornamenti alle applicazioni
  • Scorciatoie da tastiera
  • Kernel Linux 5.0

Il nuovo AppCenter ha tempi di caricamento 10 volte superiore a Juno, e offre supporto nativo a Flatpak.

Parlando di Flatpak, una nuova core feature inclusa in questa versione si chiama Sideload. Questo (come il nome suggerisce) permette di gestire file .flatpakref scaricati da altri repo Flatpak, come Flathub.

Ovviamente tutte le app di terze parti rilasciate per Juno sono compatibili in questo aggiornamento, essendo entrambe le versioni basate su Ubuntu 18.04 LTS.

Le finestre delle impostazioni di sistema sono state ridisegnate e/o espanse, compresi i riquadri per Bluetooth, audio e display.

Particolare attenzione è stata rivolta al miglioramento dell’accessibilità (ad esempio, il supporto per avvisi visivi insieme a quelli udibili) e un’opzione per ignorare il touchpad quando è collegato un mouse.

Migliorare la rilevabilità delle scorciatoie da tastiera è un cambiamento a livello di sistema abbastanza notevole, particolarmente dovuto allo stile ottimizzato dei tasti di scelta rapida nei menu delle app.

Una cosa per cui ElementaryOS è famoso è la sua selezione di app fatte in casa, quindi sono ben lieto di dire che l’update 5.1 offre una notevole dose di miglioramenti alle app core, incluso Calendar (ha un aspetto più chiaro), Camera (funziona con più webcam) e Foto (finestre di dialogo dell’app migliorate).

L’app File supporta le API CloudProviders, mentre lo strumento Code Editor supporta una migliore integrazione con Git.

Scaricare ElementaryOS 5.1

Il download della nuova versione è disponibile nel sito ufficiale del progetto, tramite un meccanismo “Paga quanto vuoi” (ovviamente vi consigliamo di supportare il progetto, anche con poco). Nel caso non vi sia possibile supportarlo, potete mettere 0$ nella cifra personalizzata e scaricarlo normalmente.

Chi ha già installata una versione precedente di ElementaryOS, come Juno, può fare l’upgrade direttamente alla versione 5.1, senza bisogno di reinstallarlo.

Voi che ne pensate di questa nuova versione di ElementaryOS? Fatecelo sapere nei commenti!